Chiudi il popup



ricerca avanzata

spedizione in 24/48 ore in tutta Italia

Percorso: Rimedi naturali > Colesterolo Trigliceridi


Coleklin colesterolo integratore a base di Riso rosso, Carciofo, Acido Folico, Vitamina K2  30 comp. zoom immagine

Coleklin colesterolo integratore a base di Riso rosso, Carciofo, Acido Folico, Vitamina K2 30 comp.

Del colesterolo ognuno parla, ma non tutti sanno veramente cosa sia. E’ una sostanza grassa, presente nel sangue e nei tessuti del nostro organismo, che tutte le cellule sanno produrre, a partire dagli acidi grassi saturi. Gode di cattiva fama ma, potrà far stupire, presiede a funzioni importantissime per la vita: senza di esso le nostre cellule non starebbero insieme, non potremmo digerire i grassi alimentari, saremmo privi di ormoni sessuali, … Insomma, senza il colesterolo la vita sarebbe impossibile. I problemi cominciano quando la sua quantità diventa eccessiva. Teoricamente ciò non dovrebbe mai accadere perché il nostro organismo possiede un sistema automatico (omeostasi) per mantenerne sempre in equilibrio la produzione. Per varie ragioni, però, questo sistema può saltare.
Il colesterolo è di derivazione sia esogena (con l’alimentazione media se ne ingeriscono 300-500 mg al giorno), sia endogena, per circa 500-700 mg al giorno. La sintesi avviene per il 50% nel fegato, mentre l’altra metà è prodotta da diversi organi, come intestino tenue, pelle, surrenali, gonadi. Questa doppia produzione consente di mantenere piuttosto stabile la produzione totale, in quanto ad un aumento del colesterolo alimentare fa seguito una riduzione della sintesi endogena. Un po’ di numeri. Non esiste un valore “normale” di colesterolo o meglio non c’è una soglia al di sopra della quale iniziano i rischi e al di sotto della quale si possa stare sicuramente tranquilli. Comunque si sa che questa sostanza comincia a depositarsi nelle arterie quando la sua concentrazione nel sangue supera i 150 mg/dl. Il processo fino ai 200 mg/dl è molto lento, poi accelera sempre di più in proporzione al salire della concentrazione. Per questo motivo si dice che il valore “desiderabile” (non “normale”) è di 200mg/dl. Però non basta guardare al totale. Per valutare i rischi del colesterolo elevato bisogna anche vedere in quale misura è costituito dal “cattivo” (LDL) e in quale misura dal “buono” (HDL) e, infine, a che livello si collocano i trigliceridi, che in circolo possono far danni “collaborando” con il colesterolo.

DAL MONDO MEDICO

Stress ossidativo e salute delle arterie L’aterosclerosi non è considerato più un problema legato soltanto ai livelli plasmatici di colesterolo, buono o cattivo che sia. Infatti è accertato che passaggio fondamentale per la formazione dell’ateroma è l’ossidazione delle LDL nell’endotelio vascolare. Le LDL ossidate perdono l’integrità della loro membrana e vengono fagocitate dai macrofagi del sistema immunitario portando così alla formazione delle cellule schiumose, uno dei principali componenti della placca ateromatosa. E’ evidente che in questo modello gli antiossidanti possono intervenire favorevolmente a vari livelli del processo aterosclerotico.

IL RUOLO DEGLI INGREDIENTI

Riso Rosso Fermentato - Rimedio principe della Farmacopea Cinese sin dall’epoca della dinastia Ming, 1300-1600, il riso rosso fermentato o lievito di riso rosso è ottenuto dalla fermentazione del comune riso da cucina ( Oryza sativa ) ad opera di un particolare lievito, il Monascus purpureus. Questo ingrediente è molto utilizzato per le preziose virtù ipolipidemizzanti dovute alla presenza di un gruppo di sostanze, le monacoline, di cui il riso si arricchisce durante la fermentazione. L’enorme interesse scientifico verso queste sostanze di derivazione consiste primariamente nella capacità di ridurre la sintesi del colesterolo endogeno. L’integrazione con riso rosso fermentato si è rivelata efficace nel normalizzare i livelli di colesterolemia totale, colesterolo LDL e trigliceridemia.

Carciofo - E’ ampiamente documentata la significativa riduzione dei livelli lipidici ematici sostenuta dall’estratto di carciofo. Questa azione è sicuramente correlata all’attivazione della biligenesi (attività secretiva), alla spiccata capacità di concentrazione delle sostanze biliari ed all’aumento della escrezione della bile. Qualità queste, che non solo favoriscono la quantità di bile prodotta, ma che accrescono in modo netto gli acidi biliari e il colesterolo espulsi insieme ad essa.

Policosanoli - Estratto secco nebulizzato della polpa della canna da zucchero (Saccharum officinarum) titolato in policosanoli espressi come octacosanolo min 60%. Queste sostanze isolate dalla canna da zucchero, per la prima volta a Cuba (PPG), sono accreditate di possedere innumerevoli e superiori effetti nutrizionali positivi tra cui la dimostrata capacità di mantenere i livelli lipemici plasmatici nei parametri normali. In particolare i policosanoli sono efficaci nel ridurre il colesterolo LDL combinandolo con l’innalzamento del colesterolo HDL e con l’abbassamento dei trigliceridi. I policosanoli in più attuano una importante protezione vascolare, opponendosi all’aggregabilità piastrinica, azione, questa, particolarmente utile nel contrastare la placca.

Astaxantina - E’ un antiossidante della famiglia dei carotenoidi (ne sono stati identificati più di 600) ed è il più potente che la scienza abbia fino ad oggi scoperto. In nutrizione, l’attività 
di “spazzino dei radicali liberi” dell’astaxantina protegge i lipidi dalla perossidazione e riduce il danno ossidativo del colesterolo LDL, contrastando la formazione di placche nelle arterie. L’astaxantina naturale viene estratta dalla microalga Haematococcus pluvialis che ne rappresenta la fonte naturale più abbondante e concentrata. Questa alga, di colore rosso-rosa, fa parte dell’alimentazione di diversi animali tra cui pesci, crostacei ed è la responsabile del loro colore rosso. Non contiene iodio.

Acido Folico - Prezioso componente del complesso vitaminico B (Vit. B9). L’assunzione quotidiana di questa vitamina riduce i livelli di omoci- steina nel sangue: questo aminoacido solforato se presente in eccesso nel circolo sanguigno causa danni addirittura superiori al colesterolo.

Vitamina K2 - Appartiene alla famiglia delle vitamine K ed è la frazione (menachinone-7) che presenta la biodisponibilità e l’attività più elevate del complesso dei menachinoni che formano la vitamina K2. Questa vitamina impedisce al calcio di depositarsi sulle pareti dei vasi: in tal modo protegge le arterie dall’indurimento ed esercita un effetto protettivo a livello dell’apparato cardiovascolare.

Coleklin colesterolo integratore a base di Riso rosso, Carciofo, Acido Folico, Vitamina K2 30 comp.
è un integratore nutrizionale utile, in associazione con una dieta globalmente equilibrata, per migliorare il quadro lipidico ematico, favorendo i fisiologici livelli di colesterolo e trigliceridi, per contrastare la placca e per difendere l’integrità e l
30 compresse
Prezzo € 21,00





 AZIENDA 

abctrading_logo.jpg ABC TRADING

 DESCRIZIONE 
Del colesterolo ognuno parla, ma non tutti sanno veramente cosa sia. E’ una sostanza grassa, presente nel sangue e nei tessuti del nostro organismo, che tutte le cellule sanno produrre, a partire dagli acidi grassi saturi. Gode di cattiva fama ma, potrà far stupire, presiede a funzioni importantissime per la vita: senza di esso le nostre cellule non starebbero insieme, non potremmo digerire i grassi alimentari, saremmo privi di ormoni sessuali, … Insomma, senza il colesterolo la vita sarebbe impossibile. I problemi cominciano quando la sua quantità diventa eccessiva. Teoricamente ciò non dovrebbe mai accadere perché il nostro organismo possiede un sistema automatico (omeostasi) per mantenerne sempre in equilibrio la produzione. Per varie ragioni, però, questo sistema può saltare.
Il colesterolo è di derivazione sia esogena (con l’alimentazione media se ne ingeriscono 300-500 mg al giorno), sia endogena, per circa 500-700 mg al giorno. La sintesi avviene per il 50% nel fegato, mentre l’altra metà è prodotta da diversi organi, come intestino tenue, pelle, surrenali, gonadi. Questa doppia produzione consente di mantenere piuttosto stabile la produzione totale, in quanto ad un aumento del colesterolo alimentare fa seguito una riduzione della sintesi endogena. Un po’ di numeri. Non esiste un valore “normale” di colesterolo o meglio non c’è una soglia al di sopra della quale iniziano i rischi e al di sotto della quale si possa stare sicuramente tranquilli. Comunque si sa che questa sostanza comincia a depositarsi nelle arterie quando la sua concentrazione nel sangue supera i 150 mg/dl. Il processo fino ai 200 mg/dl è molto lento, poi accelera sempre di più in proporzione al salire della concentrazione. Per questo motivo si dice che il valore “desiderabile” (non “normale”) è di 200mg/dl. Però non basta guardare al totale. Per valutare i rischi del colesterolo elevato bisogna anche vedere in quale misura è costituito dal “cattivo” (LDL) e in quale misura dal “buono” (HDL) e, infine, a che livello si collocano i trigliceridi, che in circolo possono far danni “collaborando” con il colesterolo.

DAL MONDO MEDICO

Stress ossidativo e salute delle arterie L’aterosclerosi non è considerato più un problema legato soltanto ai livelli plasmatici di colesterolo, buono o cattivo che sia. Infatti è accertato che passaggio fondamentale per la formazione dell’ateroma è l’ossidazione delle LDL nell’endotelio vascolare. Le LDL ossidate perdono l’integrità della loro membrana e vengono fagocitate dai macrofagi del sistema immunitario portando così alla formazione delle cellule schiumose, uno dei principali componenti della placca ateromatosa. E’ evidente che in questo modello gli antiossidanti possono intervenire favorevolmente a vari livelli del processo aterosclerotico.

IL RUOLO DEGLI INGREDIENTI

Riso Rosso Fermentato - Rimedio principe della Farmacopea Cinese sin dall’epoca della dinastia Ming, 1300-1600, il riso rosso fermentato o lievito di riso rosso è ottenuto dalla fermentazione del comune riso da cucina ( Oryza sativa ) ad opera di un particolare lievito, il Monascus purpureus. Questo ingrediente è molto utilizzato per le preziose virtù ipolipidemizzanti dovute alla presenza di un gruppo di sostanze, le monacoline, di cui il riso si arricchisce durante la fermentazione. L’enorme interesse scientifico verso queste sostanze di derivazione consiste primariamente nella capacità di ridurre la sintesi del colesterolo endogeno. L’integrazione con riso rosso fermentato si è rivelata efficace nel normalizzare i livelli di colesterolemia totale, colesterolo LDL e trigliceridemia.

Carciofo - E’ ampiamente documentata la significativa riduzione dei livelli lipidici ematici sostenuta dall’estratto di carciofo. Questa azione è sicuramente correlata all’attivazione della biligenesi (attività secretiva), alla spiccata capacità di concentrazione delle sostanze biliari ed all’aumento della escrezione della bile. Qualità queste, che non solo favoriscono la quantità di bile prodotta, ma che accrescono in modo netto gli acidi biliari e il colesterolo espulsi insieme ad essa.

Policosanoli - Estratto secco nebulizzato della polpa della canna da zucchero (Saccharum officinarum) titolato in policosanoli espressi come octacosanolo min 60%. Queste sostanze isolate dalla canna da zucchero, per la prima volta a Cuba (PPG), sono accreditate di possedere innumerevoli e superiori effetti nutrizionali positivi tra cui la dimostrata capacità di mantenere i livelli lipemici plasmatici nei parametri normali. In particolare i policosanoli sono efficaci nel ridurre il colesterolo LDL combinandolo con l’innalzamento del colesterolo HDL e con l’abbassamento dei trigliceridi. I policosanoli in più attuano una importante protezione vascolare, opponendosi all’aggregabilità piastrinica, azione, questa, particolarmente utile nel contrastare la placca.

Astaxantina - E’ un antiossidante della famiglia dei carotenoidi (ne sono stati identificati più di 600) ed è il più potente che la scienza abbia fino ad oggi scoperto. In nutrizione, l’attività 
di “spazzino dei radicali liberi” dell’astaxantina protegge i lipidi dalla perossidazione e riduce il danno ossidativo del colesterolo LDL, contrastando la formazione di placche nelle arterie. L’astaxantina naturale viene estratta dalla microalga Haematococcus pluvialis che ne rappresenta la fonte naturale più abbondante e concentrata. Questa alga, di colore rosso-rosa, fa parte dell’alimentazione di diversi animali tra cui pesci, crostacei ed è la responsabile del loro colore rosso. Non contiene iodio.

Acido Folico - Prezioso componente del complesso vitaminico B (Vit. B9). L’assunzione quotidiana di questa vitamina riduce i livelli di omoci- steina nel sangue: questo aminoacido solforato se presente in eccesso nel circolo sanguigno causa danni addirittura superiori al colesterolo.

Vitamina K2 - Appartiene alla famiglia delle vitamine K ed è la frazione (menachinone-7) che presenta la biodisponibilità e l’attività più elevate del complesso dei menachinoni che formano la vitamina K2. Questa vitamina impedisce al calcio di depositarsi sulle pareti dei vasi: in tal modo protegge le arterie dall’indurimento ed esercita un effetto protettivo a livello dell’apparato cardiovascolare.




 MODO D'USO 
1 compressa al giorno, preferibilmente la sera.

 INGREDIENTI 
riso rosso fermentato, carciofo, astaxantina, policosanoli, acido folico, vit.K2

30 compresse
Prezzo € 21,00